MANIFESTO

EDGAR ALLAN FISH MEMORIAL CENTER MANIFESTO
(EVERYTHING STARTED HERE, IN 2010)



In English And In Italian.

En-JOY.



L-ov-E AL-ways,

dANi/ALvo, aka ANAL/divo or ALAN/void, known also as A.void, Old Foot Davis, dANi AnXiety, Joo-Joe Alley or DNA-i.





______________________

"We Are Coming To Take Your Children"
"g-ODD Ist Mein Only MOD-Herr-Aktor"

Edgar Allan Fish Memorial Center Mottos.



EDGAR ALLAN FISH MEMORIAL CENTER,



dANi/Alvo’s M A N I F E S T O, 2010 E.V.



90 Ninety N I N E T Y

Years

Later

THE WORLD IS DEAD.

I think it’s fair to resume a topic they let go adrift, the Iron Age is here, and we need to stir things up, enter history books, scar them with bad taste, class, mood swings, veins and smiles, and let our kids understand how absurd those times have been. From this moment on, we want most of Absurdity to be emotionally ours and NO SOUND “Mood-ianic”, ideal word referring to an Art sublimated by the perfect connection of one’s mood facing Horror, or any feeling linked to the temporary loss of WHAT A LOVELY PUPPY Joy. Therapeutic Pain and Horror? Maybe. Aesthetic Horror and Pain? Maybe.



But NO Self-induced Pain, what a Horror!



Horror H O R R O R HORREUR = KEY WORD OF THE EDGAR ALLAN FISH

MEMORIAL CENTER.



Imagined Horror and QUITE IDIOT Physically Committed Horror by two figures:



The first, Man, wrote short stories and Legends. He committed Horror On The Soul. Horror is not free from laughs or possible auscultations, watch out and beware the Ogre.



The second, Man, ate little people and Souls. He committed Horror On The Body. This kind of Horror must be ridiculed with bad taste and auscultated to be exorcized, watch out and beware the one who became The Ogre.



Distinguish them.

Avoid Suicide.

Don’t suffer Horror, mime it, jeer at it.



Take your life back from the attics, don’t clean it, keep it dirty, spit it A HOLE covered by spider webs saliva archaic horror on the Secretariat of State, on Mental Hospitals, on Bankers. We Are Sincere Charlatans, wait for TROUBLE.

Let all works, written, painted, filmed, recorded, reflect all this and be created at the same time, with celerity, insanity, laughs, brown shoes and umbrellas in our mouths. With taste and the awareness that they can be missing, sometimes. Provoking is good, being idiot is not. Let’s destroy criticism once and for all, or let it avoid considering us as pathologic cases.



What we owe to Surrealists and, even more, to mister Hugo Ball, Antonin Artaud and Tristan Tzara, lively and passionately emerges from those lines; reading this, may them understand that their lesson will be learned, and interpreted following our taste and the cyclic nature of events that are repeating. We thank them and invite them to watch with us over this sea current, may it bring onshore precious and masticable shells.

Mental cannibalism is not forbidden, psychic vampirism is.

Mental and physical handicapped are always welcome, we’re not scared of rats or of attics or basements we live in. May the Edgar Allan Fish Memorial Center bring us all we are looking for: the shake, the move, the Checkmate, the rickety Psycho with screw teeth and repetitive arms, present avant-garde is stupid stupid stupid, Let’s study the past to obtain just a little mechanical with a rubber band dirty fruits that turn out juicy and not poisonous when washed, let’s try to dream of fishes on houses in chicken feet, even though Russia is far – no political implications-, let’s decide who’s gonna be it, let’s choose who will be surprised with the final result, let’s do our best to cheat sincerity, goodness, modern mankind.

Let it wake up!



The EDGAR ALLAN FISH MEMORIAL CENTER therefore offers and will offer old Turkish music, new 1920 avant-garde, no cats around, feel free to scream, blares to be seen and voices to be heard (tasty ones)…Post-DADAists and Post-Surrealists by mere time matters, Pre-Actionists, Maybe-Situationists and Shamans by aptitude, hot tiny lizards and screaming monkeys on an unbelievable Friday, these are your Carrots.

Briefly:

Whoever is recruited to take part in these operations will be welcome. And they will be already stuck in them, much to their regret, when reading this letter, they will find it already signed.



A Warm WELCOME by the Director,



__________dANi/ALvo________________________







"We Are Sincere Charlatans, Wait For Troubles"





-------------------------------------



EDGAR ALLAN FISH MEMORIAL CENTER,

M A N I F E S T O di dANi/Alvo, 2010 E.V.







90 Novanta N O V A N T A

Anni

Dopo IL MONDO E’ MORTO



Mi pare sia giusto riprendere un discorso lasciato andare alla deriva, l’Età Del Ferro è presente, e bisogna smuovere le acque, entrare nei libri di storia, lasciarci uno sfregio con cattivo gusto, classe, lunaticità, vene e sorrisi e far capire ai nostri pargoli quanto siano stati assurdi questi tempi. Gran parte dell’Assurdità, d’ora in poi, vogliamo che sia di nostra proprietà emotiva e NESSUN SUONO “Mood-ianica” (“Mood-ianic”), termine ideale che indica un’Arte sublimata dalla perfetta congiunzione del proprio umore di fronte all’Orrore o a qualsiasi sentimento che sia da collegarsi alla perdita momentanea della CHE AMORE DI CAGNOLINO Gioia. Dolore ed Orrore Terapeutico? Può Darsi. Dolore ed Orrore Estetico? Può Darsi.



Ma che NON sia Dolore Autoindotto, che Orrore!



Orrore O R R O R E HORREUR = PAROLA CHIAVE DELL’EDGAR ALLAN FISH MEMORIAL CENTER.



L’Orrore Immaginato e L’orrore Fisicamente Perpetrato ABBASTANZA IDIOTA

da due figure.



Il primo, Uomo, scrisse piccole storie e Leggende. Perpetrò L’Orrore Sullo Spirito. L’Orrore non è esente da risate od eventuali auscultazioni, guardatevi attorno fate attenzione all’Uomo Nero.



Il secondo, Uomo, mangiò piccole persone ed Anime. Perpetrò L’Orrore Sul Corpo. Questo tipo di Orrore deve venire deriso con cattivo gusto ed auscultato per venire esorcizzato, guardatevi attorno e fate attenzione a colui che divenne L’Uomo Nero.



Distingueteli.

Evitate il Suicidio.

Non subite l’Orrore, mimatelo, sbeffeggiatelo.



Riprendete la vostra vita dalle soffitte, non pulite, tenetela sporca, sputatela addosso UN BUCO coperta di ragnatele saliva orrore arcaico alla Segretaria di Stato, ai Centri di Igiene Mentale, ai Banchieri. Siamo Sinceri Ciarlatani, aspettatevi GUAI.

Che le opere scritte, dipinte, filmiche, sonore, riflettano tutto questo e siano create allo stesso tempo, con celerità, follia, risate, scarpe marroni ed ombrelli in bocca. Con gusto e la consapevolezza della loro mancanza in certi casi. Benone provocare ma non essere imbecilli. Che la critica sia distrutta una volta per tutte o che non si curi di noi come casi patologici.



Il debito verso i Surrealisti e, ancor di più, verso i signori Hugo Ball, Antonin Artaud e Tristan Tzara, è forte e vivace da queste righe; leggendole, che capiscano che la loro lezione sarà raccolta, ed interpretata secondo i nostri gusti e secondo la ciclicità degli eventi che si stanno ripetendo. Li ringraziamo e Li invitiamo a vegliare con noi su questa corrente marina, che porti a riva conchiglie preziose e masticabili.

Il cannibalismo mentale non è vietato, il vampirismo psichico sì.

Sono ben accetti i disabili mentali e fisici, non ci spaventano i ratti né tantomeno le soffitte o le cantine in cui viviamo, che l’Edgar Allan Fish Memorial Center porti a tutti noi quello che cerchiamo: la scossa, la mossa, lo Scacco Matto, il Pazzo sgangherato con denti di viti e braccia ripetitive, l’avanguardia attuale è stupida stupida stupida, studiamo il passato per ricavarne frutti appena meccanici con elastico sporchi che una volta lavati si rivelino succosi e non avvelenati, cerchiamo di sognare pesci sulle case nelle zampe di gallina anche se la Russia è lontana –niente implicazioni politiche-, facciamo la conta e scegliamo chi tra di noi rimarrà sorpreso di fronte al risultato finale, impegniamoci a dare del nostro meglio per truffare la sincerità, la bontà, l’umanità odierna.

Che si svegli!



L’EDGAR ALLAN FISH MEMORIAL CENTER propone e proporrà dunque vecchia musica turca nuova avanguardia del 1920, nessun gatto attorno, urlate pure, clangori che si vedono e voci che si sentono (gustose)… Post-DADAisti e Post-Surrealisti per mere questioni di tempo, Pre-Azionisti, Forse Situazionisti e Sciamani per attitudine, lucertoline calde e scimmie urlanti in un incredibile Venerdì, sono queste le vostre Carote.

In breve:

Chiunque sarà selezionato per prendere parte a queste operazioni sarà il benvenuto. E ci sarà già invischiato, suo malgrado, se leggendo questa lettera la trova firmata.



Un caldo BENVENUTO Dal Direttore,





__________dANi/ALvo________________________







“Siamo Sinceri Ciarlatani, aspettatevi GUAI”